Cerca

Intervista a Giuseppe Mazzanti allenatore dell'Under 15 azzurra reduce dall'ampia vittoria per 4 a 1 contro il Gavorrano, in trasferta, e attualmente al 5° posto nel Campionato Under 15 Lega Pro Gir. B:

Mister, la categoria Under 15, da te allenata, vede giovani atleti in piena fase di sviluppo fisico e mentale, quali sono le peculiarità dell'approccio nell'allenamento di questi ragazzi?

"Credo che l'aspetto più difficile da affrontare, quando si parla di un gruppo di ragazzi del 2003', sia la differenza di sviluppo fra i vari elementi, mi spiego meglio; esistono in uno stesso gruppo diversi calciatori che hanno gia avuto un discreto sviluppo fisico e altri meno pronti sotto questo aspetto, nonostant el'età anagrafica sia la stessa. Questa differenza sostanziale comporta un notevole divario di forza fisica e sviluppo muscolare. Obiettivo principale deve esssere dedicarsi ad  una  preparazione atletica calibrata a gruppi di soggetti, alla ricerca di una maggiore omogeneità che dia a tutti la possibilità di migliorarsi. Rispetto a realtà calcisticamente più blasonate e che puntano a risultati nel breve periodo, la filosofia del quotidiano  privilegia l'attesa di tutti  i  ragazzi  bravi tecnicamente anche se  meno precoci nello sviluppo fisico."

Disciplina tattica, lavoro atletico e ammaestramento tecnico, quale di qesti aspetti è predominante e in grado di decidere le partite del campionato che vi vede imegnati?

"La nostra categoria è la prima in cui si inizia a curare la tattica e il lavoro fatto inizia a dare i suoi frutti; tuttavia è senza ombra di dubbio la tecnica che fa la differenza, unitamente all'aspetto mentale che è in ugual misura importante e condiziona molto l'andamento delle partite. E' importante inoltre creare competizione fra i calciatori e stimolarli a migliorare loro stessi."

Il campionato che i suoi ragazzi stanno disputando è in linea con le aspettative e gli obbiettivi di inizio stagione?

"L'obbiettivo principale allenando categorie giovanili è sempre la crescita dei ragazzi e riuscire a portarne qualcuno in prima squadra. Detto questo, mi trovo ad allenare il 2003' per il secondo anno e conosco molto bene la maggior parte dei miei calciatori, abbiamo fatto alcuni innesti che si stanno amalgamando alla grande come dimostrano le 5 vittorie di fila inanellate dalla mia squadra. Dopo aver perso qualche punto immeritatamente a inizio stagione adesso abbiamo trovato il posto che ci compete fra le prime 5/6 squadre del Girone. Non nascondo che l'obbiettivo è quello di portare questi ragazzi alle fasi finali del campionato, ciò vorrebbe dire dare grande visibilità a questa società e sarebbe il giusto premio per l'impegno che i miei "piccoli professionisti" ci mettono allenandosi 4 volte alla settimana nonostante la giovane età. Per fare ciò dobbiamo rimanere concentrati e non perdere più punti per strada restando così fra le prime della classe come è nelle nostre possibilità."
joma
progetto-software
santi-marmi
marmoles-man
ff-marble
sagevan
professional-marble
san-ceccardo
polaris
studio-sport
brontini
one-power
resinature-marmi
dazzini-macchine
locanda-di-bruno
mega-diamant
ferramenta-genovesi
danesi-spedizioni
tf-servizi
cofidiam
ristorante-lo-storno
planet-win
benetti-macchine
apuania-corsi
meci
alioto
punto-gomme-giurlani
b&b-edilizia
be-marmi
pedrini-sport
autocarrozzeria-jolly
soluzioni-di-interni
datitour-agenziaviaggi