Cerca

Per i tifosi di oggi, la Pro Patria è una delle numerose squadre della Lombardia che si battono con alterne vicende nei gironi del campionato di serie C, ma quelli più anziani non hanno dimenticato il tempo in cui (metà degli anni Cinquanta) la squadra di Busto Arsizio militava in serie A. Oltre alla simpatia che in genere si prova nei riguardi delle squadre minori quando affrontano quelle blasonate delle grandi città, la Pro Patria suscitava una certa attrattiva per la caratteristica maglia a strisce orizzontali bianche e blu, allora tipiche del mondo del rugby.

La Pro Patria vanta ascendenze assai antiche, facendo risalire le proprie origini alla Socia Ginnastica “Pro Patria et Libertate”, operante nella città di Busto Arsizio fin dal 1881. La società calcistica, in effetti, iniziò l’attività nel 1907 con il beneaugurante nome di Aurora, che mantenne fino al 1919; a tale data il sodalizio bustocco riprese la denominazione di “Pro Patria et Libertate” che lo contraddistinse fino al 1995, quando fu costretto alla fusione con la Gallaratese che durò fino al 2008; dal 2009, a seguito di vicende di natura economica, la nuova società riprese il titolo “Aurora Pro Patria 1919” che mantiene tuttora (anche se universalmente è indicata e riconosciuta semplicemente come “Pro Patria”). Nella sua lunga attività, comunque, la squadra di Busto Arsizio ha disputato 14 campionati di serie A (l’ultimo nel 1955-56) e 19 di serie B (ultimo nel 1965-66).

I confronti diretti fra Pro Patria e Carrarese sono stati fino ad oggi 28 e il bilancio è favorevole alla nostra squadra, come può vedersi dal seguente prospetto:

 

totale gare

in casa

in trasferta

reti

 

G

V

N

P

G

V

N

P

G

V

N

P

F

S

C A R R A R E S E

14

8

3

3

7

5

1

1

7

3

2

2

19

9

P R O   P A T R I A

14

3

3

8

7

2

2

3

7

1

1

5

9

19


Il primo incontro tra le due squadre avvenne nel campionato di serie B 1946-47 e precisamente 13 ottobre 1946 alla Fossa dei Leoni: si concluse in parità: 0-0. L’ultimo si è svolto nel campionato dello scorso anno ed esattamente il 27 gennaio 2019 a Busto Arsizio e si e concluso con la vittoria della Pro Patria per 3-1.                Nel campionato in corso, la Pro Patria occupa l’ottavo posto in classifica con 16 punti, ottenuti con quattro vittorie, quattro pareggi e tre sconfitte; ha segnato 13 reti e ne ha subite 12. Il bilancio casalingo della squadra bustocca è di due vittorie, due pareggi ed una sconfitta, subita dal Monza nella prima giornata.

La Pro Patria gioca le partite interne allo stadio comunale di Busto Arsizio (città di 84.000 abitanti, in provincia di Varese) intitolato al concittadino Carlo Speroni, campione di atletica leggera degli anni Venti. E’ stato costruito nel 1927 e successivamente ristrutturato e ampliato; misura 105x65 m, ha il manto erboso ed è omologato a contenere fino a 5.000 spettatori.                                                                             In tale campo (lo ricordiamo tra le curiosità) ha disputato 63 partite con la maglia della Pro Patria l’avenzino Quinto Bertoloni, ala sinistra scattante e veloce, nei campionati di serie A 1948-49, 1949-50 e 1952-53. Egli giocò in seguito per sei anni nelle file del Torino, portando per moltissime volte la fascia di capitano. In terra natia Bertoloni fu allenatore della Carrarese: nel campionato 1963-63, festeggiando la promozione dalla serie D alla serie C); nel campionato 1963-64 (serie C) e nel 1974-75 (serie D).