Cerca

Quella che si disputerà sabato allo stadio Brianteo di Monza tra Monza e Carrarese, si presenta come la gara più interessante della 14^ giornata di campionato, non solo per la loro posizione di classifica ma anche per il potenziale valore tecnico delle due compagini.
Il Monza nasce calcisticamente nel 1912 dalla fusione di alcune società locali ed è la squadra che ha disputato il maggior numero di campionati di serie B – 38 – senza
peraltro essere mai riuscita a salire ai fasti della serie A. Nel corso della loro vicenda sportiva, Carrarese e Monza si sono trovate di fronte sul campo per la prima volto piuttosto tardi. Il primo confronto risale infatti al campionato di serie C/1 1986-87; l’ultimo si svolse nel campionato di serie C 1917-18.
Finora gli scontri fra le due squadre sono stati 14 in gare di campionato e uno in Coppa Italia. Il bilancio statistico ci dice che entrambe le squadre hanno conseguito
quattro vittorie, sei pareggi e quattro sconfitte. L’unica gara di Coppa Italia, giocata a Monza il 6 agosto 2017, è terminata in parità sul punteggio di 0-0.
Nel campionato in corso, il Monza occupa – come ben noto - la prima posizione in classifica con 32 punti, ottenuti con dieci vittorie e due pareggi ed ha subito una sola
sconfitta, peraltro casalinga (sesta giornata: Monza – Siena 0-2); le reti segnate dal Monza ammontano a 24 mentre quelle subite sono state sette (migliore differenza reti del campionato: +17). Teatro della gara sarà lo stadio comunale “Brianteo” (appellativo storico per designare il territorio della Brianza), un impianto inaugurato nel 1988 con tribuna centrale e distinti dotati di copertura e due curve contrassegnate dai consueti punti cardinali Nord e Sud. La capacità dello stadio è di 18.500 spettatori, ma la disponibilità è limitata a 7.500 posti. Il terreno di gioco è in erba naturale e misura m. 105x68; non è circondato da pista atletica.
La città di Monza conta circa 125.000 abitanti ed è il capoluogo della provincia denominata “Monza e Brianza”, istituita nel 2004. Vanta interessanti monumenti
come il Duomo e la Villa Reale e tutti gli sportivi sanno che è sede dell’Autodromo più importante d’Italia.