Cerca

Carrarese Calcio 1908 intervista Marco Imperiale, terzino sinistro della retroguardia azzurra. 
 
Su Carrarese-Olbia: "La partita con i sardi è stata una grande prova di squadra, siamo stati capaci di semplificarne l'andamento perchè con il vantaggio e poi con il raddoppio non abbiamo concesso tempo di reazione all'Olbia, con la terza rete abbiamo definitivamente chiuso la contesa. Al di là del risultato, è importante aver mostrato mentalità e dopo Livorno abbiamo affrontato la gara senza lasciare nulla al caso, abbiamo proposto quanto provato in settimana e siamo stati bravi a trovare i tempi giusti di uscita, nelle sovrapposizioni sulle corsie laterali e nei suggerimenti in area di rigore che abbiamo occupato al meglio."
 
Sulla stagione personale e di squadra: “A Carrara c'è un bel gruppo, si lavora tanto e si cerca di curare oltre l'aspetto fisico e tecnico anche quello della mentalità perchè ogni gara sia occasione per vincere. Personalmente, mi sono integrato alla grande ed è tutto più facile quando si corre e si lotta gli uni per gli altri. La squadra ha qualità e siamo nelle prime posizioni dall'inizio anche se sappiamo che non basta per raggiungere i nostri obiettivi. Vogliamo migliorare per essere piu in alto di tutti ed il recupero di qualche calciatore infortunato potrà essere utile ad esaltare il nostro gioco."
 
Su Giana Erminio-Carrarese: "La falsa riga della sfida contro l'Olbia ma con un`ulteriore difficoltà dettata da un terreno di gioco diverso, più piccolo, che deve metterci ancora più in guardia con alcune accortezze. Le partite non si vincono da sole e servirà la migliore Carrarese per indirizzare la partita. I nostri avversari vengono dalla vittoria di Lucca, dobbiamo subito cercare di imporci per cercare di smorzare il loro entusiasmo e convinzione. 
E' inutile negare che punteremo alla vittoria, al bottino pieno che potrà consolidarci lì nelle zone importanti della classifica che è corta e che non consente battute di arresto."
 
 
 
 

Sponsors e partners