Cerca

Abbiamo usato, per designare la prossima avversaria della Carrarese, l’epiteto di “Canottieri” non solo per rendere omaggio alla società lecchese per una disciplina sportiva in cui essa è famosa, ma anche perché quando Carrarese e Lecco si incontrarono per la prima volta (campionato 1927-28), la compagine lombarda portava appunto il nome di “Canottieri Lecco”. Con tale denominazione, infatti, fu fondata, nel 1912, la sezione calcistica nell’ambito della “Società Canottieri Lecco”, le cui origini sono fatte risalire al 1895. Nel 1930, assumendo la ragione sociale di “A.C. Lecco”, il sodalizio lariano si staccò definitivamente dalla casa-madre remiera. Dal 2007 è in vigore il marchio di “Calcio Lecco 1912”. La squadra calcistica lecchese presenta una storia ricca di brillanti risultati (tre campionati di serie A e 15 di serie B), ma è contrassegnata – come del resto tante altre compagini calcistiche - anche da rovinose cadute nelle categorie inferiori del campionato italiano.

I confronti diretti tra Carrarese e Lecco sono stati ad oggi 27, compresa una gara di spareggio in campo neutro per la promozione dalla IV serie alla serie C, disputata Piacenza il 28 giugno 1953 e conclusasi con la vittoria della Carrarese per 3-0.                                                                                                                                       Il bilancio delle 27 gare disputate si concretizza, per la Carrarese, in sette vittorie, otto pareggi e dodici sconfitte. L’ultima vittoria degli Azzurri contro la squadra lombarda risale al campionato 1998-99.

Nella classifica del campionato in corso il Lecco occupa la sesta posizione con 37 punti, ottenuti in 23 giornate con 10 vittorie e 7 pareggi e ha subito 6 sconfitte (di cui 5 esterne); ha segnato 32 reti e ne ha subite 22.

Sulla panchina del Lecco siede Gaetano D’Agostino, quarantenne siciliano di Palermo, ex centrocampista con le maglie di Palermo, Roma, Bari, Messina, Udinese, Fiorentina, Siena, Pescara, Andria, Benevento e Lupa Roma. Al suo attivo di calciatore anche 5 presenze con la Nazionale italiana. Come allenatore, prima di approdare a Lecco (2019), ha avuto esperienze ad Anzio, Francavilla ed Alessandria.

I colori sociali del Lecco sono il blu e il celeste. La divisa da gioco consiste di maglia a strisce verticali blu e celesti, con calzoncini e calzettoni blu; la seconda maglia è bianca con fascia pettorale blu e celeste, calzoncini e calzettoni bianchi; la terza maglia è di colore amaranto con maniche e colletto celeste, calzoncini e calzettoni amaranto.

Sponsors e partners